Le attività didattiche della Scuola di Musica ed il Covid-19

Com’è ben noto, le attività culturali sono state fra le più colpite dagli effetti della pandemia. Ciò nonostante, la Scuola di Musica della Filarmonica è riuscita a concludere l’anno scolastico prima dell’estate, portando a termine le lezioni della grande maggioranza degli allievi. Un piccolo grande traguardo che non appare scontato.

Le app di videochiamata e videoconferenza che ormai abbiamo imparato a conoscere ed utilizzare, si sono rivelate preziose nel garantire la continuità didattica per gli allievi che hanno aderito alla modalità a distanza; talvolta i risultati hanno addirittura superato le aspettative di un semplice mantenimento delle capacità tecniche in attesa di tempi migliori. Dimostrazione di come la pratica strumentale consenta di mantanere vivo l’interesse per la musica e faccia bene a 360 gradi.

La didattica (musicale) a distanza sembra dunque piacere ai ragazzi, nativi digitali; merito anche degli insegnanti che hanno per primi proposto questa alternativa con entusiasmo ed in tempi brevi, evitando lunghe pause potenzialmente demotivanti. A loro va il plauso di tutta l’Associazione.

 

Il nuovo anno scolastico, ormai alle porte, vedrà sperabilmente un graduale ritorno alla normalità anche se persisteranno i “postumi” sociali della pandemia.