Ripartiamo da noi

 

Ripartire“. Un verbo che, ripetuto da tempo e da più parti, ci sprona a tornare in campo con rinnovato entusiasmo. Le incognite, però, sono dietro l’angolo ed anche le migliori energie si scontrano con una realtà che impone attenzione e prudenza.

 

In seguito al via libera alle attività associative, ANBIMA (Associazione Nazionale Bande Italiane Musicali Autonome) ha stilato un protocollo per la ripresa delle prove di musica d’insieme, fornendo inoltre materiale utile come il gel igienizzante per le mani.

 

La Filarmonica ed il suo Gruppo Giovanile hanno così potuto riprendere le prove in condizioni di sicurezza dal mese di luglio. Non che durante la quarantena fossero rimasti con le mani in mano… Con la scusa di suonare un po’ a casa e di mantenere vivo lo spirito di squadra, i maestri delle due bande – Andrea D’Incà e Mara Guglielmin – hanno organizzato due collage di performances musicali che simulano un’esecuzione in presenza.

 

Ecco il video del Gruppo Giovanile:

 

Ora, anche se con modalità specifiche e sempre soggette alla situazione socio-sanitaria, le attività concertistiche e di sfilata sono possibili.

Il Gruppo Giovanile ha peraltro all’attivo già una manciata di concerti, gli ultimi quattro dei quali (a Cordenons, Vivaro, Valvasone e Carlino) sulla scia dell’esperienza del campus musicale di agosto.

La Filarmonica ha invece puntato l’obiettivo sul prossimo gennaio 2021 che vedrà il concerto del ventesimo anno ri-prendere vita dopo l’annullamento di questa primavera.

 

L’esperienza di convivenza con il Covid-19 ci lascia però un grande insegnamento:  ripartire da noi, dal piacere di suonare, senza troppi progetti se non quello di dare valore al nostro stare insieme, che di questi tempi già non è poco.